ITIS Eustachio Divini, sede provvisoria Piazzale A. Luzio, 62027 San Severino Marche (MC) - Italia CF 83003910433 - mctf010005@pec.istruzione.it - Contatti

Modulo “Jean Monnet” 2015 – Terza settimana delle attività formative

Modulo JMonnet2015

Si apre la terza settimana delle attività formative del Modulo “Jean Monnet” 2015 “La Rete, i Cittadini e i Diritti” (terza edizione) con alcuni incontri tematici di notevole interesse

[Per maggiori informazioni]

Camerino – San Severino Marche, 7 ottobre 2015.

Proseguono le attività della terza edizione del Modulo “Jean Monnet” 2015 “La Rete, i Cittadini e i Diritti” con alcuni incontri tematici di notevole interesse previsti per giovedì 8 e venerdì 9 ottobre.

Al pari dell’anno precedente, si conferma infatti la presenza di autorevoli testimonianze di esperti esterni che dialogheranno, in presenza o a distanza, con il Prof. Avv. Sandro Di Minco, Titolare del Modulo stesso.

Giovedì pomeriggio 8 ottobre, dalle ore 15 in poi, nell’ambito del Percorso B – AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE, sarà la volta di un approfondimento di notevole interesse dedicato al tema della CONSERVAZIONE A LUNGO TERMINE DEI DOCUMENTI DIGITALI DELLA PA, con la presenza in Aula, unitamente all’Avv. Di Minco, del Prof. Stefano Pigliapoco uno dei massimi esperti nazionali della materia – attualmente Professore di prima fascia di Archivistica, bibliografia e biblioteconomia nonché Direttore del Master in Formazione, gestione e conservazione di archivi digitali in ambito pubblico e privato, nell’Università di Macerata –  e del Dr. Gabriele Bezzi, Responsabile Funzione archivistica di Conservazione del P.A.R.ER (Polo Archivistico Regionale dell’Emilia Romagna), unico Conservatore pubblico ad oggi accreditato presso l’Agenzia per l’Italia Digitale. Nell’ambito della stessa sessione è previsto anche l’intervento (a distanza) del Dr. Andrea Grilli, Direttore generale dell’ARIT (Agenzia Regionale per l’informatica e la telematica), Regione Abruzzo.

Venerdì mattina 9 ottobre, nell’ambito del Percorso A – FACEBOOK E DINTORNI, REGOLE DI SOPRAVVIVENZA (la cui sessione di lavoro ha inizio alle 8.30), è previsto il confronto (a distanza) con il Segretario Generale dell’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali, Avv. Giuseppe Busia.

Il confronto, PRIVACY, SOCIAL NETWORK E GARANTE PRIVACY, si svolgerà in videoconferenza all’incirca dalle ore 10 alle ore 11 ed il Segretario generale dialogherà   con l’Avv. Di Minco e con i presenti in aula in merito all’attività che il Garante per la protezione dei dati personali sta svolgendo per tutelare i diritti fondamentali di coloro che usano i social network e, più in generale, di quanti accedono ai principali servizi on line.

Ancora venerdì 9 ottobre mattina, subito dopo l’incontro col Garante della Privacy, a partire dalle ore 11.15, proseguiranno le attività del Percorso B – AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE, con altri due interessanti momenti di approfondimento tematico.

Il primo (a distanza) sarà con la D.ssa Rossella Bonora, sul seguente argomento:

COME ACCELERARE LA TRANSIZIONE AL DIGITALE GESTENDO I FLUSSI DI DOCUMENTI ( NATIVI DIGITALI ).  IL MODELLO DI GOVERNANCE OPERATIVA E GLI STRUMENTI UTILIZZATI IN EMILIA-ROMAGNA. 

La D.ssa Rossella Bonora, attualmente Direttore Servizi di LepidaSpA – società in house partecipata da Regione Emilia-Romagna e da tutti gli enti locali della regione -, ha precedentemente diretto il servizio Sviluppo dell’Amministrazione Digitale della Regione e prima ancora è stata Direttore dei Sistemi Informativi della Provincia di Bologna. In tutti questi ruoli ha promosso e coordinato progetti di Amministrazione Digitale ad ampia valenza territoriale. In particolare ha promosso nel proprio territorio la cultura della dematerializzazione nativa, sviluppando – unitamente ai numerosi collaboratori che si sono succeduti negli anni – modelli, metodi e tecnologie funzionali allo scopo.

Dopo l’incontro con la d.ssa Bonora, a partire dalle ore 12.30 circa, avrà luogo l’approfondimento in tema di OPEN DATA: TRA BUSINESS E TRASPARENZA con l’intervento del Dr. Francesco Ciclosi, (http://www.francescociclosi.it/  https://www.linkedin.com/pub/francesco-ciclosi/62/680/a06), membro di “Unicam Open Data Group”, Presidente dell’Associazione Democrazia Digitale e professore a contratto per l’insegnamento di “Informatica (INF/01)” presso l’Università degli Studi di Macerata.

Da sempre attento agli aspetti relativi all’ICT security, attualmente è Responsabile del Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni (ISO 27001:2013) di Unicam.

Nel corso dell’incontro saranno illustrati sia gli aspetti legati al modello di business degli open data (dove la PA agisce come soggetto “generatore e liberatore”), sia quelli collegati al modello di open government (quindi amministrazione trasparente ed “avvicinamento”  del cittadino alla PA).

Altri incontri e testimonianze arricchiti dalla presenza di autorevoli esperti esterni sono in via di definizione anche per la quarta settimana   (ad esempio con l’A.G.I.D., Agenzia per l’Italia Digitale) e sono comunque già previsti momenti di confronto con il Capo Unità Protezione dati personali dell’Unione Europea, Dr. Bruno Gencarelli e con la Dirigente del Compartimento della Polizia postale delle Marche, D.ssa Cinzia Grucci.

La partecipazione ai suddetti incontri è libera e gratuita, si consiglia tuttavia per ragioni organizzative di volersi iscrivere inviando un’email seguendo le indicazioni a tal fine disponibili nei sito dell’ITIS DIVINI di San Severino Marche nella [sezione news].

Si ricorda che i suddetti eventi formativi si collocano nel quadro della Terza edizione del Modulo Europeo Jean Monnet “LA RETE, I CITTADINI E I DIRITTI”, in programma dal 24 settembre al 16 ottobre 2015 presso le aule dell’‘ITIS Divini’ di San Severino Marche a cura dell’Università di Camerino, in collaborazione con lo stesso ITIS Divini e la Provincia di Macerata, e con il patrocinio dalla Commissione Europea.

Sul sito dell’Università di Camerino, dell’ITIS DIVINI di San Severino Marche e della Provincia di Macerata, si trovano ulteriori informazioni in merito.