ITIS Eustachio Divini, sede provvisoria Piazzale A. Luzio, 62027 San Severino Marche (MC) - Italia CF 83003910433 - mctf010005@pec.istruzione.it - Contatti

Proseguono le attività della terza edizione del Modulo “Jean Monnet” 2015

Modulo JMonnet2015

“La Rete, i Cittadini e i Diritti” con alcuni incontri tematici di notevole interesse

[Per maggiori informazioni]

Camerino, 30 settembre 2015Proseguono le attività della terza edizione del Modulo “Jean Monnet” 2015 “La Rete, i Cittadini e i Diritti” con alcuni incontri tematici di notevole interesse previsti per giovedì 1 e venerdì 2 ottobre.

Anche quest’anno si conferma infatti, al pari degli anni precedenti, la presenza di autorevoli testimonianze di esperti esterni che dialogheranno, in presenza o a distanza, con il Prof. Avv. Sandro Di Minco, Titolare del Modulo stesso.

Giovedì pomeriggio, dalle ore 15 in poi, nell’ambito del  Percorso B – AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE, sarà la volta dell’incontro (in videoconferenza) con il Prof. Donato Antonio Limone, che può indubbiamente essere considerato il “padre” della prima normativa italiana (ed europea) sulla validità giuridica del Documento informatico e della Firma digitale, avendo presieduto la Commissione tecnica dell’AIPA che nel 1997 diede vita al Regolamento in materia (DPR 513/1997), in attuazione di una norma contenuta nella prima Legge Bassanini (art. 15, Co.2, L. 59/1997) innovando in maniera dirompente l’ordinamento giuridico italiano e proiettando la Pubblica Amministrazione italiana verso l’adeguamento ai nuovi bisogni della società italiana nel contesto della cosiddetta “società dell’informazione”.

Il prof. Limone, che è attualmente Presidente Nazionale dell’ANDIG (Associazione Nazionale dei Docenti di Informatica Giuridica e Diritto dell’Informatica) e Professore Ordinario di Informatica giuridica nell’Università Unitelma-Sapienza di Roma, racconterà quella straordinaria stagione di politica del diritto e, interagendo con l’aula, fornirà la propria autorevole opinione sugli elementi critici che hanno caratterizzato il processo di Digitalizzazione in questi anni, nonché la propria visione sulle prospettive attuali e future.

Dopo la chiusura del collegamento con il Prof. Limone, proseguirà in aula l’approfondimento in tema di DOCUMENTO INFORMATICO E FIRME ELETTRONICHE NELLA PA.

Venerdì mattina 2 ottobre, a partire dalle ore 8.30, con l’intervento in aula del Prof. Rosario Culmone, docente dell’Università di Camerino, che unitamente all’Avv. Di Minco affronterà in aula la tematica INTERNET DELLE COSE: USO E MANUTENZIONE, allo scopo di comprendere come, la facilità con la quale si recuperano dati, e non informazioni, non necessariamente determini un aumento di conoscenza. Al contrario e  paradossalmente, si vedrà come all’aumento del volume di dati recuperati può corrispondere proporzionalmente un minor grado di informazione ottenuta dai suddetti dati. Pertanto a sfida del prossimo futuro è quella di governare la complessità e il volume delle enormi quantità di dati da cui saremo progressivamente investiti, allo scopo di comprendere il significato dei sistemi complessi.

Si anticipa sin d’ora un altro degli appuntamenti futuri, di straordinario interesse, previsto per prossimo 8 ottobre 2015, sempre di giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18, con un approfondimento dedicato al tema della CONSERVAZIONE A LUNGO TERMINE DEI DOCUMENTI DIGITALI DELLA PA, con la presenza in Aula, unitamente all’Avv. Di Minco, del Prof. Stefano Pigliapoco uno dei massimi esperti nazionali della materia – attualmente Professore di prima fascia di Archivistica, bibliografia e biblioteconomia e Direttore del Master in Formazione, gestione e conservazione di archivi digitali in ambito pubblico e privato, nell’Università di Macerata –  e del Dr. Gabriele Bezzi, Responsabile Funzione archivistica di Conservazione del P.A.R.ER (Polo Archivistico Regionale dell’Emilia Romagna), unico Conservatore pubblico ad oggi accreditato presso l’Agenzia per l’Italia Digitale.

Altri incontri e testimonianze arricchiti dalla presenza di autorevoli esperti esterni sono in via di definizione.

La partecipazione ai suddetti incontri è libera e gratuita, si consiglia tuttavia per ragioni organizzative di volersi iscrivere inviando un’email seguendo le indicazioni a tal fine disponibili nei sito dell’ITIS DIVINI di San Severino Marche nella [sezione news].

Si ricorda che i suddetti eventi formativi si collocano nel quadro della Terza edizione del Modulo Europeo Jean Monnet “LA RETE, I CITTADINI E I DIRITTI”, in programma dal 24 settembre al 16 ottobre 2015 presso le aule dell’‘ITIS Divini’ di San Severino Marche a cura dell’Università di Camerino, in collaborazione con l’ITIS Divini e la Provincia di Macerata, e con il patrocinio dalla Commissione Europea.